tribale
lineaverde_small
  • L'OSPEDALE
  • i progetti
  • AIUTIAMO L'OSPEDALE
  • I NOSTRI CONTATTI - NEWSLETTER
  • LIBRI E FILM SUL ST. ORSOLA
  • Supporto alimentare

    Un aiuto per i bambini e gli adulti malnutriti

    Nel 2005, al St. Orsola Hospital è stato aperto un centro nutrizionale per rispondere alle necessità dei più poveri intorno a Matiri. Il servizio è iniziato con una donazione dall'Italia di 300 barattoli di latte in polvere per aiutare le madri HIV ad allattare i loro figli.
    Nel 2006, in seguito all'emergenza fame in Tharaka, grazie ad una ulteriore donazione dell'associazione AVI di Montebelluna, il centro nutrizionale iniziò la distribuzione di una scorta alimentare per i pazienti denutriti dei villaggi, soprattutto bambini.
    Fino al 2007, il Centro Nutrizionale è stato di supporto solo per problemi di salute, come la malnutrizione, o come dieta di sostegno nelle sindromi da HIV / TBC .
    A partire dalla fine del 2008, la siccità e la fame hanno costretto il Centro Nutrizionale ad includere nel target dei pazienti assistiti anche le famiglie povere e/o le madri con due gemelli.
    A fine 2009, il numero delle famiglie che si rivolgevano direttamente alla struttura era di 180, di cui 4 con bambini affetti da TBC, mentre altre 2.250 famiglie venivano assistite con le cliniche mobili, durante le quali l'ospedale distribuiva una media di 175 pasti una volta al mese (per incoraggiare le madri a completare il ciclo di vaccinazioni, l'ospedale distribuisce cibo, solo una volta per la famiglia, dopo l'ultima vaccinazione) . Per quanto riguarda i degenti (adulti o pediatrici) ammessi nei reparti, l'ospedale gestiva una media di 12 casi di malnutrizione grave al mese, mentre altri 2-3 casi al mese erano considerati "malnutrizione non grave" erano trattati solo con farmaci (a causa delle infezioni correlate alla malnutrizione) e con indicazioni dei medici su una più una corretta alimentazione. Tra questi 12 casi di malnutrizione grave, il 50% moriva a causa delle condizioni pessime al ricovero (esteso edema polmonare e insufficienza cardiaca, diarrea, anemia grave).

    Il Centro Nutrizionale del St. Orsola distribuiva 1 "pasto", una volta al mese per ogni famiglia assistita, che consisteva in:

    ½ kg DI ZUCCHERO
    2 Kg FARINA DI MAIS
    2 Kg MAIS
    2 Kg FAGIOLI
    1 lt OLIO DI CUCINA


    oltre a 8 pacchi di latte liquido e 1 scatola di latte in polvere per i bambini sottopeso e i gemelli.
    Per assistere i casi di malnutrizione tra i pazienti ricoverati, invece, la cucina dell'ospedale distribuiva del "cibo speciale", in aggiunta al vitto usuale, che consisteva in 2 confezioni di latte liquido, olio e uova, ogni giorno. Due volte a settimana, l'ospedale comprendeva comunque carne nella dieta di tutti i pazienti.

    Escludendo i pazienti ricoverati in ospedale (inclusi nel bilancio della cucina) e i barattoli di latte in polvere che generalmente provengono saltuariamente dall'Italia come donazione (il prezzo per il latte in polvere in Kenya può raggiungere anche i 500,00 - 600,00 Ksh per lattina, ca. 5€ ), la spesa per il Centro Nutrizionale per il 2009 si aggirava intorno ai 12.000 €.

    Dal dicembre 2009 l'ospedale ha sospeso questo prezioso servizio per mancanza di fondi.
    Con la crisi economica che ha investito anche l'ospedale all'inizio del 2010, il budget del St. Orsola si è notevolmente ridotto a scapito di quei servizi ritenuti paradossalmente "superflui" (se paragonati alle spese essenziali necessarie per mandare avanti l'ospedale, come quella per i farmaci, gli stipendi, i rifornimenti di diesel e cibo, la corrente elettrica e l'acqua) come il Centro Nutrizionale, appunto.
    Ma la continua carenza di piogge ha messo in ginocchio un numero maggiore di famiglie ora abbandonate a se stesse. Ecco perchè, con questa iniziativa, miriamo a sostenere nello specifico il Centro Nutrizionale del St. Orsola che potrà così riprendere ad assistere la gente più povera del Tharaka, soprattutto bambini, che ora ha un'alimentazione insufficiente o sbilanciata.
    Il costo di 1 "dose alimentare" essenziale per una corretta alimentazione è di ca. 15 € al mese, comprendente gli alimenti sopraelencati più sali minerali e vitamine da associare alla dieta.

    Chiunque volesse contribuire, può utilizzare il conto corrente dell'associazione , specificando la causale SUPPORTO ALIMENTARE oppure contattare direttamente stefaniabergo1 @ tin.it per maggiori informazioni.

    end back
    [accesso alla redazione]
    O.N.L.U.S.
    UN OSPEDALE PER THARAKA - KENYA

    Sede in Ferrara - Via Saraceno c.n. 78
    Codice fiscale n. 91010140381

    Legge 11 agosto 1991 n. 266 – Iscritta nel registro delle Organizzazioni di Volontariato della Regione Emilia-Romagna
    Provvedimento della Provincia di Ferrara del 3 marzo 1997
    tutti i diritti riservati 2005/2010
    logo Plustic Jumper
    Plastic Jumper
    via gramicia, 59
    44100 Ferrara